Un mese di (buona) musica nel cuore dell’Emilia

Scritto 10 anni fa

Parte sabato 31 maggio, con un evento gia’ di per se’ molto interessante, a Boretto (RE), la prima edizione di “Un Po di Musica”: opera dell’assessorato al turismo dell’Emilia Romagna in collaborazione con le varie province rivierasche e con le Strade dei vini e dei Sapori della Regione Emilia Romagna.

Vi consiglio vivamente-caldamente-proattivamente di venire a gustare l’autenticita’ del nostro territorio (e non preoccupatevi per le zanzare che solitamente non pungono gli stranieri :).

Il programma, compreso di date, location e artisti sara’ disponibile nel relativo sito da domani

Stamattina ore 11,45 circa c’e’ stata la conferenza stampa a Bologna, in via Indipendenza.
Innanzitutto merita una citazione il luogo: l’hotel I portici, 4 stelle carpiate+lusso, aperto a novembre dell’anno scorso. Spazi sontuosi ed abbondandi, affreschi pazzeschi tirati fuori da una ristrutturazione imponente, talvolta violenta nei confronti dell’architettura di base, aggiungendo momenti un po’ troppo international-hotel-style. Da vedere il teatrino adibito a conferenze e la terrazza spettacolare che a quanto pare sta andando molto per gli aperitivi.

Durante la presentazione stampa, esibizione di Robert Bisha, origini albanesi.

Subito pensavo stesse accordando il piano, poi ho realizzato che facevo proprio parte dello stile musicale … beata ignoranza …

C’era anche Red Ronnie, piu’ vegetariano che mai (appena visto il buffet salumi-based,
stava per addentare le gambe di un tavolo in segno di protesta), al quale e’ stata affidata la presentazione di alcune serate degli eventi sul Po.
L’ho avvicinato per sapere se si ricordava dell’acetaia ecc.. dato che e’ stato qui tre volte (mandando in panico la cucina con richieste vegetali praticamente inconcepibili da queste parti e santificando i “danni economici” derivati dal consumo della carne … ronf ronf ronf..); con un mezzo sorriso (forse) ha sbruffato che si ricordava. Punto. Simpatia: 4 + 🙂

Nonostante questo noi amiamo l’aurea irraggiungibile degli artisti … soprattutto se servono alla causa del territorio 🙂

Forza, tutti a Boretto per la serata inaugurale!!

flickr