Fienile in Fermento

twitter.com/andreabez

Complimenti @MarioPlatero per #america24 di oggi puntata bellissima e commovente. Grazie per il suo quotidiano, immancabile, punto di vista

Circa un mese fa

2013

Il rinnovato disciplinare dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop.

Scritto 4 anni fa

Festeggiamo!   Una bella sorpresa prima di Natale. Finalmente, dopo anni di tira-molla, confronti (duri, aspri, acetici oserei dire) tra i produttori interni ed esterni al Consorzio di Tutela, è stato approvato e pubblicato il *rinnovato* disciplinare di produzione del nostro Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia Dop. Il pdf si può trovare qui.  Vediamo le 2 principali modifiche: 1 – I famosi “Bollini” e i punteggi (cioè è stato inserito nel disciplinare ciò che si faceva già dal 1986 circa) – Innanzitutto è stata in inserita nel disciplinare la valutazione organolettica (analisi sensoriale), i benedetti “punteggi” (240-270-300 punti) in base ai…

Leggi Tutto

Il sistema delle Dop ed Igp, i disciplinari di produzione e i compromessi

Scritto 4 anni fa

scusate , non ci sono immagini volontariamente, chi arriva in fondo è perché gli interessa veramente 🙂 Si, incomincio a nutrire un sottile e sadomasochistico piacere nell’affrontare argomenti legati ai disciplinari di produzione. E da questi trarne massime di vita che condivido con voi e che sicuramente risolleveranno le sorti delle realtà produttive agricole mondiali *ironia* Tra l’altro in questi giorni, dopo l’invasione dei giallo-corpi (Coldiretti),  la tutela dei prodotti (molto latu sensu) “di qualità”, è tornata prepotentemente in auge. Partiamo dal fatto che recentemente sono stato ad una riunione organizzata dall’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione…

Leggi Tutto

La Corsa delle Badesse Terzo trofeo Acetaia San Giacomo

Scritto 4 anni fa

E’ con sommo piacere che vi comunichiamo la terza e sudata (prima, durante e dopo la corsa!) edizione dell’ormai famosissima … Corsa Delle Badesse! Trofeo Acetaia San Giacomo. Le iscrizioni sono ufficialmente aperte e, visto la grande affluenza dello scorso anno, sottoposte al limite massimo di 12 squadre (coppie). Sono stati approntati miglioramenti di ordine tecnico per evitare che l’energia e la foga competitiva profusa durante la corsa possa causare danni a persone o cose (oh! era una corsa amichevole eh!)         In più, per dare un tocco di verve in più all’allegra cornice della piazza e…

Leggi Tutto

Eccolo il Verjus

Scritto 4 anni fa

Si parlava nel precedente post di questo Verjus (in Italia si chiama Agresto). Ed eccolo sugli scaffali di un bel negozio a San Francisco, il Bi-Rite Market per l’esattezza. La grafica e la presentazione è molto bella a mio modo di vedere, non azzeccata invece, sempre imho, il formato della bottiglia. 500 o 750 ml, un’infinità per questo tipo di prodotto un po’ “ostico” al gusto comune. Purtroppo, vista la dimensione, non l’ho preso e neppure assaggiato. Ovviamente non mancherò non appena possibile. Ah, di fianco un aceto di vino “classico”. Tanto per dire come l’interesse per il gusto acido…

Leggi Tutto

Curiosità dal mondo degli Aceti

Scritto 5 anni fa

Una piccola e rapida occhiata su ALTRI aceti, ALTRE fonti di sana acidità. 1 – Ad esempio su questi schermi non avevo mai parlato di Kombucha Tea. Un Tè dalle origini cinesi che viene prodotto con inoculo e cultura di aceto-batteri. L’ho assaggiato un paio di volte, l’ultima a Boston a Marzo in questo bellissimo negozio di mieli (a Cambridge esattamente).         Qui Mary, l’appassionata e preparatissima titolare, con Andrea Paternoster, l’Abate del miele nomade italiano   Del Kombucha ho apprezzato le proprietà oserei dire … tonificanti. L’acidità è calibrata da una parte dolce che però non…

Leggi Tutto

La bomba di riso

Scritto 5 anni fa

Gustosa, saporosa, materna, generosa. La bomba di riso. L’ho ritrovata dopo 25 anni almeno. La mangiavo da piccolo solo ed esclusivamente dalla zia Lucia. Ora l’ho ritrovata a Gavassa. In quel piccolo ristorante dal nome inaffrontabile. Osteria Km 0 – da Tom e Cicio. Nome inaffrontabile, ma senza dubbio una delle “mani” (in cucina) più interessanti in zona degli ultimi tempi. Semplice, buono ed affordable. Bravi!   Osteria Km 0 – da Tom e Cicio Via Don Grazioli, 33/b Gavassa – Reggio nell’Emilia

Cosa ricorderò del 2012?

Scritto 5 anni fa

(visto l’oggetto, e vista la data di pubblicazione, effettivamente potrebbe sorgere il dubbio che io soffra di amnesie  …) 1- Sicuramente la sentenza storica. Che sancisce la “genericità” del termine “Balsamico” (come se ci fosse stato bisogno di una sentenza, infatti v. punto 2) 2- Sicuramente i “muri” di “Balsamici” in giro per il mondo   3- La nascita e il consolidamento del gruppo degli “Amici Acidi“ 4 – il terremoto 🙁 5- il viaggio in giappone MATSUZAKA BEEF – la migliore, anche sopra Kobe Nara Hiroshima Sashimi imperiale full-optional 6- Gli Stati Uniti e il crescente interesse per la…

Leggi Tutto

Abruzzo Balsamic Vinegar

Scritto 5 anni fa

Non c’è limite alla fantasia, domani mi imbarco per tornare in Italia e con me, da questo viaggio negli Stati Uniti, non posso che portare l’idea di un bel Balsamico … Abruzzese ?! Direi perfetto con gli arrosticini

Londra in fermento (Balsamico)

Scritto 5 anni fa

Londra è veramente in fermento. L’ho scoperto la settimana scorsa durante una delle mie trasferte disperate. Per un colpo di fortuna ho concentrato la maggior parte degli appuntamenti e le attività attorno al Borough Market, zona che dà l’impressione di stare letteralmente esplodendo dopo che The Shard ha trafitto il manto stradale stagliandosi verso il cielo. Giovani cuochi stanno crescendo, utilizzando molto il mezzo del “pop-up restaurant”. Cosa che per noi italiani sarebbe a dir poco inconcepibile. Ma dà, a mio parere, la misura di quanto tutto stia diventando molto più fluido e “temporaneo” (non necessariamente in un’accezione negativa). Nascono…

Leggi Tutto