Fienile in Fermento

twitter.com/andreabez

"These crazy Italians were deliberately miscolouring various familiar foods in order to discombobulate their dinn... amzn.eu/beYlCun

Circa 5 mesi fa

eventi in acetaia

Vinix Lab #3 all’Acetaia San Giacomo

Scritto 7 anni fa

Venerdì 11 e sabato 12 novembre siamo lieti di ospitare la terza sessione del Vinix Lab.

Per sapere cosa è un Vinix Lab Academy si prega di dare un’occhiata qui.

La partecipazione, che sentitamente e profondamente caldeggio, può essere completa o “parziale”.

Su EventBride si può infatti aderire in modo full, solo teoria o teoria+cena. Ehm… non si può venire solo per cena eh! 🙂

L’Acetaia San Giacomo è qui. Vi aspettiamo.

La corsa delle Badesse – 1° trofeo Acetaia San Giacomo

Scritto 7 anni fa

REGOLAMENTO

CORSA DELLE BADESSE

1° trofeo Acetaia San Giacomo

Premessa

La “Corsa delle Badesse” viene indetta per festeggiare il periodo della cottura del mosto atto a diventare Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia e l’immissione nella Badessa del nuovo mosto cotto.

Squadre – I “Cottaioli” (coloro che cuociono il mosto)

Le squadre sono composte da due persone (i “Cottaioli”)

Ogni squadra ha diritto ad una riserva.

Ogni squadra deve scegliere un nome ed un segno grafico che li contraddistingua.

Tenuta di gara

I Cottaioli devono indossare obbligatoriamente la “tunica del cottaiolo” che possono personalizzare con il proprio logo.

Giudice di gara

Viene indetto un Giudice di Gara per il controllo della regolarità della corsa.

Il Giudice di Gara può:

  • imporre uno stop di 5 secondi per colpa lieve.
    • Durante la gara il giudice, attraverso il fischietto e richiamando il nome della squadra impone lo stop.

La squadra è tenuta a fermarsi immediatamente (pena elminiazione) sedersi sulla botte e ripartire al fischio del Giudice

  • imporre l’eliminazione della squadra per colpa grave.

Svolgimento della gara

L’inizio della gara è preceduto dalla sfilata della squadre e dalla loro presentazione.

La corsa si svolge nella piazza di Novellara, attorno al giardino principale.

Ad ogni corsa partecipano massimo 6 squadre di Cottaioli.

Nel caso in cui ci sia necessità di più manche, per ogni manche si qualificheranno le prime 2 squadre che taglieranno il traguardo.

Le squadre qualificate parteciperanno alla finale.

La partenza delle squadre avviene nella Rocca.

Sono ammesse due false partenze, dopodichè la squadra verrà elminata.

Il primo tratto sarà fatto di corsa libera senza le Badesse (o “botti”, o “barrique”) che saranno invece sistemate in fila a metà del giardino centrale della piazza.

La scelta relativa a quale barrique da spingere è libera, e deve essere fatta senza arrecare danno ai componenti di altre squadre.

Durante la corsa sono ammessi sorpassi in qualsiasi modo senza che questi arrechino danni ai componenti di altre squadre.

La gara si conclude oltrepassando la linea di arrivo (collocata nello stesso posto della linea di partenza) facendo quindi un giro completo della piazza spingendo sempre le barrique.

Il traguardo si considera pienamente oltrepassato quando oltre la linea è passata sia la barrique che i due partecipanti della squadra.

Precauzioni

E’ obbligatorio l’uso dei guanti che devono essere fissati saldamente in modo che non si perdano durante la gara.

Sono ammesse altre protezioni come copriginocchia, caschi, elmetti ed altro.

Premiazione

La premiazione avviene subito dopo la gara. Vengono premiati le prime tre qualificate con premi din natura enogastronomica con medaglie “aragosta – argento – oro”.

Viene riconosciuto un premio anche alla squadra che viene da più lontano.

——————————–

Quando? Sabato 1 ottobre a Novellara, durante “Sapori Balsmaici”

pdf volantino

#colfondo2 in Acetaia – sabato 26 febbraio

Scritto 8 anni fa

Anche gli amici di Porthos ne parlarono, in tempi non sospetti, come un vino che, anche “dimenticato” (in cantina) può sorprendere a scapito delle eno-dicerie (“il prosecco si deve bere nell’annata!“).

Sabato 26 febbraio, un consesso di produttori, degustatori, operatori, giornalisti, capi di stato in fuga etc… si riunirà a casa nostra, per l’operazione segreta #colfondo2 .

Un numero chiuso voluto per gestire meglio la cosa, 6 campioni di “prosecco col fondo” in assaggio, zone Conegliano, Piave ed Asolo, prima alla cieca e poi scoperti con spiega dei produttori.

Discussioni e confronti.

Finisce tutto con tortellata e risottata imperiale.

Grazie mille al Vate Stefano Caffarri (il suo blog, è da seguire! cavoli!) e al colfondista Luca Ferrero di Bele Casel, per aver scelto come zona franca per questo eventone la nostra Acetaia.

Più rifermentazioni in bottiglia per tutti!