Fienile in Fermento

twitter.com/andreabez

"These crazy Italians were deliberately miscolouring various familiar foods in order to discombobulate their dinn... amzn.eu/beYlCun

Circa 5 mesi fa

mieli thun

L’invenzione della Gioia – Piccolo reportage da dietro le quinte

Scritto 8 anni fa

Ore 14,45: circa 6 ore prima della presentazione.

Fettozza tostata di pane di Walter D’Ambrosio, scaglietta di Parmigiano Reggiano Montagnana Bio 34 mesi, goccia di Miele di sulla, fettina di Mela buona di Pomarius e scagliette di Cioccolata Passion Cocoa.

I vegetali, dal gusto dimenticato, di Pomarius incontrano il Miele di Andrea Paternoster.

Tarassaco di campo sbollentato e saltato con miele così come i pomodorini confittati.

Sandro inizia e tiene banco.

Non l’abbiamo mai visto così … “in banana” 🙂

La stanza era veramente gremita e noi dalle cucine non potevamo goderci la variegata presentazione perchè preoccupati di preparare cibarie a sufficienza.

VeganCocktail: verdure di Pomarius molto buone con vinaigrette (con emulsione “à la main” 🙂 di Balsamico San Giacomo e lo strepitoso olio di Leonardo Seghetti. Prima di uscire, finito con gocce di Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia bollino Aragosta (alla faccia eh!)

Andrea Paternoster, apicoltore nomade, impegnato ad “impiattare” il tarassaco.

Un evento sentito, atteso e di altissimo profilo. Chi è intervenuto rappresentava, al meglio, alcuni tra i più importanti settori della cultura.

Noi nel nostro piccolo abbiamo lavorato un pomeriggio intero in cambusa per poter esprimerci attraverso i nostri prodotti. Felicissimo di aver conosciuto i ragazzi dello staff di Porthos e Andrea di Pomarius, che …  “avercene botteghe di frutta e verdura così!”

Sandro, intervistato da Gianluca Nicoletti di Radio24 la mattina stessa (qui il podcast), ha sicuramente posto un Grand Canyon tra gli “altri” libri sul vino e il suo, IL libro sul vino per eccellenza.

Il fatto di essere citato e ringraziato nel libro, è un motivo di grande orgoglio.

Cose futili ma indimenticabili del 2009 e un pizzico di 2010

Scritto 9 anni fa

Ci sono esperienze che, oltre al divertimento che offrono nel loro divenire, si riflettono principalmente sulla tua componente “esterna” , on-line potremmo chiamarla la reputazione digitale, altre che invece ti lasciano intime soddisfazioni e lavorano “dentro”.

Qui una miscellanea di cose belle accadute durante il 2009 che lavorano dentro e/o fuori:

1) GLI APICOLTORI SCOZZESI E LA MAGNIFICA SCOZIA

Checciazzecca il miele, gli apicoltori scozzesi con il Balsamico?
In sintesi la storia è che ho accompagnato quell’apicoltore nomade di Andrea Paternoster di Mieli Thun che sta lavorando al suo progetto chiamato Honey Park, per un’assistenza “linguistica” e “tecnica” (foto/video).

Tre giorni intensi ed affascinanti tra le Highlands Scozzesi, tra riserve private di cui gli apicoltori detengono da generazioni “le chivi”, e luoghi incontaminati vivendo le emozioni del contatto di quel microcosmo che è l’Ape.

Si, quel morbido Teddy Bear sulla destra sono io 🙂

Un’esperienza Apica 🙂 un vero e proprio privilegio per il quale ringrazio ancora una volta Andrea.

Qualche bel video è già su Honey Park.

2) DEGUSTAZIONE AL TRUSSARDI CAFFE’

Non aggiungo niente al già completo post di Claudio su Altissimo Ceto (più le mie considerazioni).
Location di altissimo livello, astanti pure, prestazioni interpretative degli attori, non da meno.

3) EVENTO VOIELLO WEB QB

Beh per questa chicca devo sicuramente ringraziare i ragazzi di Hagakure, bravissimi nel loro lavoro, e un grazie alla neomamma Sara.

Qui si è visto cosa accade quando dietro c’è un’azienda con i contro-testicoli e le idee chiare di chi si occupa della comunicazione.

Lasciamo stare la vittoria (sempre positiva per il proprio ego) strappata, pare!, per un solo voto alla squadra avversaria, quello di cui bisogna parlare qui è di un evento ben organizzato nei contenuti e nella realizzazione.

Questa micro rassegna stampa
Espresso/Repubblica web
Rai 3 TgNeapolis (minuto 7:30)
può forse essere sufficiente per dire che l’evento è andato bene.

Qui le ricette della serata, le belle foto di Ialla e il filmino completo, mettetevi lì una serata e fatevi due risate – non fate caso alle parolacce scappate nella concitata cucina 🙂

4) TWITTER DINNER IN ACETAIA
(con inaugurazione del percorso installativo-didattico artistico)

Possiamo dirlo con cognizione di causa. Hanno partecipato da tutt’Italia! Grazie per essere venuti fin qui e aver dimostrato che in Real Life è più bello che dietro una tastiera.
Acetaia 1
IMG_4547

La città è splendida (col caldo!) e ho instaurato un rapporto preferenziale con lo Chef Tony Mantuano e la neo executive Chef Sarah Gruenenberg di Spiaggia e di Terzo Piano. Rapporti professionali ed umani dal peso specifico enorme grazie al privilegio di essere “staffetta” della Tradizione del Balsamico.

6) LA NOUVELLE VAGUE DEL LAMBRUSCO (ultima della lista solo per caso)

“Partita” per caso e per passione, come tutte le cose più belle. Spero che questa rinascita dei Lambruschi e l’entusiasmo che porta con sè, cresca come la fermentazione spontanea che rende uniche e regala emozioni attraverso le bollicine che amiano.
Qui il punto della situazione di questo percorso.

—-
Bene.
Il 2010 si apre invece con questo servizio di Linea Verde su Rai 1

Lo considero un punto d’arrivo quasi come un “consolidamento” e un conferire “legittimità” agli sforzi fatti fino a qui.
Un servizio televisivo che parla di te per le scelte di vita fa un pò specie diciamo.
E’ buono per il tuo ego, ma forse crea “aspettativa” per ciò che ha da venire.
Quest’anno sarà un anno di cambiamenti ciclopici, personali e lavorativi.
Mi preparo a tutto, anche a ricominciare da zero.

Mumble Mumble! L’aperitivo dolce-agro-musicale

Scritto 9 anni fa


Già la manifestazione “Piante e animali perduti” di Guastalla (ogni anno l’ultimo fine settimana di settembre), per i feticisti delle razze e delle varietà antiche, è una di quelle occasioni immancabili.

Se in più aggiungiamo un evento, un aperitivo (dalle 18.30 alle 20.30 circa) che profumi di musica e sia delizioso come miele e Balsamico, allora che cavolaccio ci stai ancora a fare lì così immobile?? 😉

Prendi la cornetta, Mu.M.B.Le Mu.M.B.Le ti aspetta!

Domenica 27 settembre, a Palazzo Gonzaga di Guastalla

L’evento è aperto al pubblico, nel bel palazzo Gonzaga in pieno centro a Guastalla.
Se vorrai potrai sentire Joytiblu, potrai assaggiare un po’ di cosine fatte dalle manine di Sandra, alias Un Tocco di Zenzero che giocherà con i mieli di Andrea Paternoster e i nostri Balsamici.

Un grazie di cuore per la collaborazione di
Olio Terre Rosse di Hispellum
I formaggi a caglio vegetale di Fattorie Fiandino
I vini di Cascina Gilli
Che ci daranno la possibilità di assaggiare anche i loro magnifici prodotti.

A domenica prossima!