Fienile in Fermento

twitter.com/andreabez

Complimenti @MarioPlatero per #america24 di oggi puntata bellissima e commovente. Grazie per il suo quotidiano, immancabile, punto di vista

Il mese scorso

Ricetta

Saba e neve: un salto nel passato

Scritto 9 anni fa

Tornare indietro con la memoria attraverso sapori ormai dimenticati. La “Saba con la neve” è stata la prima volta che l’ho assaggiata. Certo, la neve era un po’ piu’ frequente e magari anche un po’ piu’ pulita 🙂 Ricetta: – Ghiacciare il bicchiere– Neve– Saba q.b. Sfido qualsiasi food blogger a trovare una ricetta piu’ facile di cosi’! 😛 Mai assaggiata?  Subscribe in a reader

Un consiglio per Kakà

Scritto 9 anni fa

Del calcio non me ne interessa niente ma sembra, dico SEMBRA, che Kakà abbia la pubalgia (qui un po’ di cose riguardo alla mia). UPDATE: NON aveva la pubalgia! Appena l’ho appreso mi sono detto “ci scommettiamo che gli passa prima di me?”Secondo l’amico Davide non dovrebbe essere cosi’, anche se dispone di capacità economiche infinitamente superiori alle mie.Per evitare pero’ che il povero Kakà non spenda soldi in professionisti di alto calibro, senza che -perlomeo A ME- abbiano dato alcun risultato, gli consiglieri di NON fare: – punture di anti-infiammatori “naturali” (3 x circa 90,00 euro cad. + 3…

Leggi Tutto

Oggi in acetaia

Scritto 9 anni fa

Amedeo oggi ha provato l’acidità del nostro “Aceto di Lambrusco” che stiamo facendo in queste grandi (350 lt) botti qua: fortunatamente l’acidità sta salendo clamorosamente anche se la produzione avviene in modo super-tradizionale cioe’ buttandoci dentro del vino e aspettando che l’ampia superficie a contatto con l’aria, agevolata dall’apertura che abbiamo … ehm, come dire, “ampliato”, ossidi ed acetifichi lentamente mantenendo i profumi giusti.Cosa ben diversa, manco a dirlo, dalle acetificazioni fatte in 24-48 ore. Questo qua sotto, che sembra la costellazione di Orione di notte, in realtà e’ un “velo” di acetobatteri, quei simpatici animaletti che trasformano l’alcol etilico…

Leggi Tutto

Le torte di una volta 1: Torta verde di Nonno Ermes

Scritto 11 anni fa

Il pranzo dei “Torelli”, gioiosamente ritrovatisi ormai un mese fa in acetaia, ha sfornato, grazie alla geniale idea della Luisa (la Filini della situazione), una serie di chicche che solo in certi momenti come questi possono venire fuori con grande emozione. Compito di ogni nucleo famigliare, tra gli altri, era quello di portare una “torta di una volta” con relativa ricetta.Non potevo ovviamente perdermi un’occasione del genere. E via con la prima! TORTA VERDE DI NONNO ERMES PASTA:farina 250 gzucchero 80 gburro 80 gtuorli d’uovo 2la buccia grattugiata di mezzo limone1 cucchiaio di lievito RIPIENO:mandorle sbucciate, nocciole e noci di…

Leggi Tutto